Nella Catacomba

Certo che potevo anche scegliermi un incarico più semplice, tipo pulire la merda dei draghi nello zoo di Altdorf.
Burt si guardò intorno, col senno di poi finire sulla forca per mano dei cagnolini del Reik non sembrava tanto male. Infilzò l’alabarda in mezzo agli occhi del ragno davanti a lui. Il rumore della punta che penetrava sempre più in profondità gli fece venir voglia di vomitare, non proprio un comportamento da professionista, pensò. Tenendo l’asta con entrambe le mani lo sollevò da terra spingendosi in avanti, il bastardo tentava di indietreggiare, tentavano sempre di indietreggiare dopo esser stati infilzati. Lo portò a mezzo metro dal suolo, il peso ne divise la schiena a metà facendolo ricadere sul pavimento. Bene, questo era l’ultimo. Vediamo come se la cavano gli altri idioti.

Gurfit non se la stava passando troppo bene, era coperto di ragnatele e circondato da tre ragni sbavanti. Un manrovescio del nano mandò lo stronzetto più vicino a spiaccicarsi contro il muro, non male per un tappo alto poco più di un metro. Con la lanterna a terra non riuscì a vedere l’elfo. Non che servisse, il sibilo delle frecce era fin troppo chiaro.
-Un po’ di aiuto?- a quanto pare anche l’ultima mano libera del nano era stata imprigionata. Burt sospirò, il lavoro è lavoro. Fece due passi verso il ragno più vicino e lo colpì con una spazzata facendolo volare via. Un calcio al culo del secondo lo ribaltò pancia all’aria. Gurfit si strappò le ragnatele di dosso e lo schiacciò col piede.

Raccolse la lanterna, adesso anche il nano si stava guardando intorno -Te la cavi, umano. Dov’è finito quello schifoso…-
-Attento a ciò che dici- l’elfo entrò nel raggio di luce emergendo da un angolo della stanza -Lo stregone è morto ed ero vincolato a lui soltanto. Non ho simpatia nè per la casa dei Dartingern nè per te- Gurfit grugnì e si scrollò gli ultimi resti di ragnatela dalla barba.
-Nessuno ti obbliga a restare, elfo. E non tollero insulti, per quanto mi riguarda puoi andartene anche adesso-

Burt voltò loro le spalle, per essere membri di razze antiche litigavano come bambini. Si avvicinò all’arcata, sperando che la stanza successiva fosse l’ultima. Alzò la lanterna sopra la testa e si preparò a scrutare nell’oscurità…

fight fight fight

Annunci

2 thoughts on “Nella Catacomba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...